Quando esperienza e precisione sono l’arma vincente

Quando è necessario entrare in azione, solo a quel punto si sprigionano abilità e competenza che prima erano rimaste forse a riposto. Per Marco Chiancianesi questo è stato un motto chiave, che lo ha portato ad agire con indipendenza nel proprio lavoro e con il desiderio ardente di riuscire nell’impresa di avere successo, superando i rischi e le complessità.

Quando Marco ha organizzato tutta la parte tecnica per la costruzione di un villaggio di 50 appartamenti, con l’aiuto dell’amico Daniele Longoni, sapeva piuttosto bene con quali ostacoli avrebbe dovuto confrontarsi e quale impegno ciò avrebbe implicato. Ma la decisione è al di sopra della volontà e di tutte le cose, e Marco Chiancianesi decide che sarà un successo. E così accadde. E’ stato necessario avere fiducia in se stessi per sviluppare le proprie capacità. La qualità più importante che un manager deve avere, spiega, è la razionalità. Una razionalità talmente spiccata da permettere di osservare una situazione a trecentosessanta gradi, in modo distaccato, cogliendone, così, tutti gli aspetti. Nessun pregiudizio, nessuna paura o effimero entusiasmo. Solo una visione analitica. Ma questa dote è arricchita da un ulteriore ingrediente importante, ovvero la capacità di creare un team vincente, che lavori in piena armonia e con grande fervore. Ed è stato quello che Marco è riuscito a mettere insieme negli anni che lo hanno accompagnato in questa avventura.

La sua ricetta? “Preparate un brodo trasparente e quindi etico, aggiungete elementi capaci, tagliate fino fino la vostra intenzione e amalgamatela bene, poi prendete un bel pezzo di sogno e infilatelo dentro, coprite il tutto e cucinatelo fino quando è stato raggiunto, non 1 minuto prima”.